Questo sito contribuisce alla audience di

Selvalta

È più allettante della repentina pietra
scagliata impetuosamente nel placo mare
più gentil del ramo di ciliegio,
che, aspettando l'estate lievemente si dondola.
E nella dolce brina mattiniera,
appare incostante
come vita vissuta.
Agisce veemente come un raggio di luce,
ma svanisce diletta come sole al tramonto.
Può questa essere
l'emozione provante di fronte agli occhi della donna che irradia l'essenza.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Bramante
    Dissonanti amanti
    offendono l'amore
    che consumano nei pianti
    e imprigionano le ali
    nei letti senza cuore
    stanchi dei rimpianti
    dimenticano il dolore
    che attende di risorgere

    Menti chiuse dentro scrigni
    di sangue e di velluto
    di perle senza luce
    inabissate da vergogne
    che schiacciano le teste
    portano via le vite nei silenzi
    annodano la luce che si sbroglia

    Amanti andati e poi perduti
    Sono alberi senza radici
    che mai saranno liberi
    Un'onda che regge a stento
    ma s'affonda senza vento.
    Vota la poesia: Commenta

      Mia madre

      Ricordo quel giorno in cui sono partito,
      solo adesso ho capito che là ti ho perduto.
      Conto i giorni che ho passato senza di te
      in questo paese che adesso vedo triste come me,
      ti ho lasciato piangendo seduta in una sedia
      senza pensare che stavo andando in una gabbia,
      il tempo è passato senza pensare
      che mi sarebbe piaciuto vederti invecchiare.
      In questo passato avrei voluto starti più vicino
      per farmi abbracciare, baciare, e tenerti la mano,
      le stesse mani che quando ero bambino
      dal freddo mi coprivano, e dalle malattie mi curavano.
      Non esistono parole per raccontare la lontananza
      di una mamma che vive con la stessa speranza.
      Vota la poesia: Commenta