Agatina Sonaggere

Nella frase "Caro amico Pino, ti confesso di avere..." di Flavia Ricucci
000000000000000_000000000000000
00000000000000___00000000000000
0000000000000_____0000000000000
000000000000_______000000000000
00000000000________000000000000
0____________CIAO____________0
000_________FLAVIA_______00000
00000 ____________________ 00000
0000000_______Tina_______0000000
000000_________0_________000000
00000_______0000000_______00000
0000_____0000000000000_____0000
000___0000000000000000000___000
00_0000000000000000000000000_00

000000000000000_000000000000000
00000000000000___00000000000000
0000000000000_____0000000000000
000000000000_______000000000000
00000000000________000000000000
0____________CIAO____________0
000_________FLAVIA_______00000
00000 ____________________ 00000
0000000_______Tina_______0000000
000000_________0_________000000
00000_______0000000_______00000
0000_____0000000000000_____0000
000___0000000000000000000___000
00_0000000000000000000000000_00
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 3) di altri utenti.
Nella frase "La mia è una laurea cum loden. Magari se l..." di Lucia Gaianigo
Fuori porta o dentro porta, cosa importa...
E se Giussano se la ride,
dopo il rider jene al friger...

Scheggia, è giusto scritto così?
Se non sbaglio è diletto Vicentino, o no?
Ciao ragazze e buona Pasquetta.
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 6) di altri utenti.
Nella frase "I poeti sono gli unici che riescono ad..." di David Kumada
Esaminando con attenzione la frase postata da David K. :
ho riscontrato un'auto critica, quindi nulla contro i poeti.
Ribadisco, non è un contesto ai poeti,
ma al suo amico immaginario,
cioè a se stesso definendosi poi:
"un povero insignificante buono a nulla"

Ma io riesco a leggere nella sua frase,
molto, ma molto di più... disperazione,
un grido di supplica sotto forma di preghiera...
Chi scrive sa e, chi vuole scrivere sappia che,
siamo davanti ad una scrittura che cerca un dialogo;
ad una scrittura-mezzo, non ad una scrittura-fine.

Teniamo quindi presente che;
Tutto ciò che noi trasformiamo in poesia, in liriche,
o sotto altre forme, non è altro che...
La nostra vita, gli affetti, la sofferenza,
rivelando così la nostra straordinaria umanità
e questo non vale solo per i grandi poeti, ma per tutti!!!
Ogni poetica è fatta di profonda e ardente visionarietà,
ma nello stesso tempo sommessa di inquietudine.
I temi sono sempre gli stessi;
il dolore, la follia, la carnalità , la spiritualità,
l’amore, la sofferenza, la famiglia,
le dediche alle persone care, agli amici e...
Sai anche tu Jo, che le più belle poesie,
vengono scritte quando si soffre.
Quindi io rispetto chi, anche se con parole povere,
desidera condividere le proprie sofferenze al mondo intero.

Termino con una frase di:
-- JOSEPH CONRAD, Lord Jim

"E poiché non è possibile al poeta
di tenere sempre gli occhi chiusi,
ecco che si manifesta il vero disturbo
- la sofferenza del cuore - la sofferenza del mondo."


P.S. Grazie per avermi chiamata in causa.
È stato un piacere. :-))
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 16) di altri utenti.
Nella news Verbale del "VIIº concorso letterario internazionale di PensieriParole"
E "RICORSO" sia.
Fatevi avanti prima che cada tutto in prescrizione.
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 29) di altri utenti.
Nella frase "L'amore che voglio è una fantasia viva che..." di Giuseppe Freda
Poesia melodiosa, come un dolce bisbiglio sulle labbra.
Accarezza la pelle, come un soffio leggere di vento.
Scalda il cuore come un raggio di sole riscalda la terra.
Per me, la N°1 ☆☆☆☆☆

Mi permetto di aggiungere:

Da dove siamo nati?
Dall'amore.
Come saremo perduti?
Senza amore.
Cosa ci aiuta superarci?
L'amore.
Cosa deve unirci?
L'amore.


   (Goethe)
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 37) di altri utenti.
Nella news Vincitori del "VIIº concorso letterario internazionale di PensieriParole"
Il mio parere alla poesia vincitrice:
NON MI PIACE
A leggerla mi si stringe lo stomaco.
E' più una medicina amara che poesia.
Sembra un test invasivo,
di quelli che fanno con l'anestesia leggera.
Che si è svegli e non lo si è,
che vorresti semplicemente tornartene a casa
invece di prendere l'ennesimo aereo.

L'amore non permette di meditare, di riflettere;
ci distrae dai nostri pensieri coi nostri sentimenti.
Il suo dominio non è mai così forte
come quando è sconosciuto.
È nell'ombra e nei "silenzi" che allaccia i suoi nodi
impossibili da spezzare.
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 27) di altri utenti.
Nella frase "Ogni arte ha la sua tecnica. Per scrivere..." di Giuseppe Freda
L'oroscopo mio di oggi mi consiglia:

"Dovrai evitare di contraddire le persone che ti circondano
per non urtare la loro suscettibilità.
In ambito privato, vedrai le cose sotto un'altra prospettiva.
In ambito affettivo
lui ti chiederà di assecondare anche le sue esigenze,
dovrai essere più malleabile".

"Mirate alto e sarete a cavallo"

Quindi, oggi, con anima e cervello,
mi si consiglia riposo assoluto. :-))

P. S. Dott. Freda,
con mio rammarico, Le faccio notare,
che al comm. #40, non ha fornito alcuna traduzione.
Passato inosservato ai Suoi occhi Dott.? :-((
"Attendo"
10 anni e 1 mese fa
Risposte successive (al momento 36) di altri utenti.