Agatina Sonaggere

Nella frase "A condannare un uomo alla solitudine non sono..." di Milan Kundera
Solitudine: ho imparato a godere della tua presenza nella mia vita e ti ringrazio per non aver desistito, nel pretendere e ricercare la mia amicizia: ma quanto ti ho sfuggita, evitata e persino 0diata!

C’è voluto molto tempo per arrendermi a te; ci sono volute molte lacrime; ci sono stati numerosi “addii”, ma con l’età della maturità ed oltre, sono stata io a cercarti, io ti ho chiamata e sono ancora io a raggiungerti appena possibile e quando tu mi siedi accanto non voglio che nessuno ci disturbi!

Con te, accettata ed amata, ogni incontro diventa occasione di “dono” di tutto quello che ho e che sono…senza pretendere nulla in cambio.
4 anni e 3 mesi fa
Risposte successive (al momento 4) di altri utenti.
Nella frase "I grandi spiriti hanno sempre incontrato l..." di Albert Einstein
C'è chi afferma che quelli di Rol erano "prodigi straordinari
che si possono riscontrare solo nelle possessioni diab0liche".
Allora, chi era Gesú, il Dem0nio? Visto che faceva il giochetto
di cambiare l'acqua in vino o di camminare sull'acqua...
(oppure era un prestigiatore, chissà...).

Rol non era spiritista e non faceva sedute di spiritismo
Rol non elogiava magia e superstizione,
simbolismo, dottrine ermetiche e teosofiche"
Rol non parlava di "nuovo ordine mondiale",
ma di "Stati Uniti del Mondo"
Chi non capisce la differenza
è perché non ha la minima idea
di cosa Rol intendesse con questo.

Rol: un essere molto più alla buona,
meno importante, ma diverso...
7 anni e 4 mesi fa
Risposte successive (al momento 27) di altri utenti.
Nella frase "Anche l'anima ha bisogno di una favola!" di Susan Randall
Quando sono arrivata in Italia
ho scoperto di essere bella.
Vabbè non è che pensassi proprio di fare schi-fo,
ma di essere quasi mozzafiatto
era una piacevole scoperta italiana.
Infatti, tutti me lo facevano notare dovunque andavo.
“Ciao bella!”
– era una frase che mi accompagnava in ogni dove.
Al bar, al mercato, dal parucchiere, dal tabaccaio.
“Quanto sono gentili gli uomini italiani”
– ho pensato –
“Dopo tutto cosa ci vuole a fare un complimento
ad una donna! Loro si che ci sanno fare!”

Ma poi mi sono accorta che lo fanno anche le donne
alle donne. E gli uomini agli uomini.
(Certo qua invece di Bella c’è un Bello).
E poi anche a quelle o quelli che non sono proprio belli. Anzi. Ma sono sicuramente belli dentro
e gli italiani se ne accorgono.
Ed oltre ad essere bella
ho scoperto che sono anche cara a tutti.
Infatti: “Ciao cara!” era un altra frase che si alternava
con “Ciao bella!”. E ho pensato:
“Quanto sono affettuosi qua.
Mi vogliono bene a prescindere, senza conoscermi.
Se tutto il mondo fosse così sarebbe una bellissima cosa!”

Ma poi mi sono accorta che lo fanno anche agli altri.
Donne ad altre donne, donne agli uomini e vice versa.
Gli uomini agli uomini che non conoscono.
Almeno non bene.
Ma sono cari comunque, cosa c’è di male?
Così ho scoperto
che mi sono trasferita in un paese da Favola.
Dove tutti vivranno per sempre cari e belli!
7 anni e 9 mesi fa
Risposte successive (al momento 17) di altri utenti.
Nella frase "Saremo soltanto, nel tempo che corre, racconti..." di Giuseppe Freda
http://www.dudemag.it/2013/10/vergine_oroscop.jpg
7 anni e 9 mesi fa
Risposte successive (al momento 4) di altri utenti.
Nella frase "La vera musica la compone il cuore e la manda..." di Klara Erzsebet Bujtor
Eleonora,
leggi con attenzione il nome e cognome della persona
che ha scritto e postato questa frase.
Vuoi un aiutino???

Brava Klara, i miei rispetti!!!
Nella frase, è la sostanza che conta.
La grammatica la lascio ai chi si ritiene perfetta/o!!!
*****
7 anni e 9 mesi fa
Risposte successive (al momento 3) di altri utenti.