Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: David Kumada
I poeti sono gli unici che riescono ad emarginarsi persino da se' stessi e considerano la personalità bipolare/borderline come un dono divino.
Certo che uno alle volte si attacca a tutto pur di non ammettere di essere solo un povero, insignificante buono a nulla!

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: David Kumada
    Dedica:
    Al mio amico immaginario Achille.
    Ha partecipato al concorso
    Come un granello di Sabbia

    Commenti


    53
    postato da , il
    Si puo' essere eclettici, infatti ma io parlo di me stesso.
    A volte penso che baratterei l'abilita' di scrivere con quella di preparare torte.
    Con quelle sono sempre tutti contenti, e nessuno ha mai da ridire...anche se di questi ultimi tempi tra vegani, crudisti e breathariani possono sorgere polemiche.
    52
    postato da , il
    Perché uno che esprime delle sensazioni in versi, deve essere per forza un povero, insignificante buono a nulla?
    51
    postato da , il
    ..è vero, non puoi farci niente, sull'aver offeso o no qualcuno...ma forse ho semplicemente ( dato un'animo matto, che credo di avere anch'io) amplificato ancor di più una semplice frase..e se ci sono capacità in te, da poter infierire addirittura in modo ancor più nel profondo..bè, la consapevolezza dunque, non ti manca...Mi reputi degno? non credo di sentir mio questo tuo complimento..infatti, non avrò più commenti da farti, viste le ancor numerose domande che vorrei fare...ma aimè..quasi tutte retoriche.
    50
    postato da , il
    Cari cari,
    sbizzarritevi pure a discutere su quale sia il sostantivo e quale l’aggettivo nell’intestazione di questo mio poco utile, poco edificante commento, brutta copia di un altro intervento ancora più infame che avevo redatto per la gioia di grandi e piccini e che il sito ha evidentemente rifiutato -a buon ragione- di pubblicare.
    Bene, intanto rispondo ai miei lettori più affezionati in ordine di apparizione.
    Mr. Freda, “chi è causa del suo mal...” era uno dei cavalli di battaglia di Rosa. La ricordo ancora intenta a stirare e ad ammonirmi, stemperando poi la tensione provocata con un bello stornello romano. Questo, ad ogni modo, non mi distoglieva dal porle comunque domande impertinenti sul suo passato remoto.
    L’altro adagio che citi non credo lo abbia mai tirato fuori, infatti, seppure in precari tempi di guerra, mi pare abbia terminato con brillanti voti la quinta elementare.
    I termini che usi nel tuo caldo benvenuto mi ricordano i deserti soleggiati, in modo più particolare gli avvoltoi, o anche avvoltoj se ti piace di più scritto alla Pirandello. Grazie, non meritavo tanto. Lieto che tu abbia colto in pieno lo spirito con il quale ti ho impunemente accostato ai grandi (inserire sostantivo a piacere) della nostra storia.
    Ultimo appunto: sono contrario alla vivisezione e in latino andavo così male che l’unica espressione che ricordo correttamente è coitus interruptus.
    Per FredAstaire: (ma avete tutti il nome con un FREDA dentro o è una mia ossessione?)
    Ti ringrazio per il supporto amorale (eheh, è proprio il caso di dirlo!), mi è piaciuta l’appropriata similitudine fra sardine & caratteristico liquido di conservazione e periglioso ambiente/natura avversa che può venirsi a creare a volte in rete. Un saluto..
    Per Fenix, detto Mos Maiorum dagli amici,
    purtroppo non sono molto bravo a rispondere alle domande retoriche.
    Mi dispiace che tu, proprio in prima persona, ti sia sentito ferito, trafitto, villipeso, schernito...ma vedi...non so che farci.
    Posso con certezza dirti che però ti trovo degno, illuminato e anche un filino di Arianna antipatico...spero che i miei sentimenti siano ricambiati.
    Attento, però! Devi sapere che posso offendere molto più in profondità grazie alle sofisticate tecniche di pilotaggio dell’inconscio collettivo che mi attribuisci.
    Durante la pausa pranzo, in effetti, giocando a Campo Minato non ho rivali, e questo la dice assai lunga sulle mie appurate doti di stratega cattivone.
    Le parole sono armi a doppio taglio. Mi pento e mi dolgo di non essere stato chiaro, perchè scrivendo BORDERLINE-BIPOLARE ho meritato i tuoi castighi...ma prendila con spirito, se ti riesce: anche una pila elettrica è bipolare, anche un crepaccio è borderline ma non vengono mai a lamentarsi.
    Capire il significato universale di una frase è a volte difficile (specie se la scrivo io) ma non obbligatorio, non preoccuparti.
    Per venirti incontro ho deciso che d’ora in avanti scriverò solo frasi chiare, papali papali, terra terra, molto Isabella Santacroce con qualche oscenità messa solo eventualmente in coda.
    Anzi, prendo la palla al balzo, la quaglia al salto, uno dei due piccioni con una fava e modifico in modo repentino il maledetto pensiero da me ‘sì assiduamente contestato.

    Ahem...

    Visto che non guardo il Grande Fratello e passo la maggior parte del tempo a pensare a un sacco di cose stupide la gente mi fa: “Ma tu sei matto?”. Rispondo:”Credo di sì...ma il naufragar m’è delce in questo mare (ops, plagio). In più ho un complesso perchè non so  fare cose tipo riparare i tubi.”

    Ok, così va meglio?
    Spero di sì.
    A meno che ora non spunti qualche Grande fratello matto che si sente colpito nell’intimo...
    Anch’io mi sento molto colpito...in particolare in due casi.
    - Quando la malafede scorre come acqua fresca
    - Quando vedo che in innocenti concorsi il verdetto di una giuria formata da unità biologiche umane manda in tilt la capacità di intendere e di volere di alcuni utenti.
    49
    postato da , il
    ..non credo mai, si abbia la reale convinzione di trovarsi nel giusto..le attente critiche fatte o i mirati commenti mossi probabilmente da chi come me, può sentirsi attaccato in prima persona, ma non per essere o non essere un poeta, ma probabilmente perchè magari, con leggerezza si sia adoperata la parola bipolare/bordeline.. Ma anche questa, potrebbe essere una frivola congettura di uno come me...

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:5.42 in 12 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti