Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Claudio Morbo
Sbranato! Da un ghepardo! Ironia della sorte, era stato proprio lui ad acquistarlo. E gli era pure sembrata una bella idea. Quel grosso felino avrebbe forse potuto risollevare le sorti del suo povero scalcinato circo. Poi gli era parso conveniente poterlo pagare un po' alla volta. Dilaniato in comode rate.
Claudio Morbo
Composta lunedì 8 agosto 2011
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Claudio Morbo
    Uscirono dal negozio di ottica e imboccarono il viale, immersi nel bel sole splendente di aprile. Ad un tratto lui si rese conto che il viso di lei, via via, andava mutando, modificando sensibilmente i lineamenti. Beh, costavano una sventola, ma funzionavano le lenti fotosomatiche!
    Claudio Morbo
    Composta martedì 2 agosto 2011
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Claudio Morbo
      Joe era felice quel sabato! Pam, sua moglie, gli aveva appena detto che aspettavano un bimbo! Non ci sperava più, dopo tanti anni! Uscì in giardino ed andò a dare un occhiata ai lavoretti fatti dal falegname qualche settimana prima, mentre lui era a Seattle. Due mani di solvente allo steccato del giardino. Un bel lavoro! Im-pregnant-e.
      Claudio Morbo
      Composta martedì 9 agosto 2011
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Scritta da: Claudio Morbo
        Il Dott. Schrumpfen aveva elaborato una terapia basata sull'obbligo dei propri pazienti ad autoporsi frequenti domande tra una seduta e l'altra, ma la sua attività di psicanalista non decollava. Forse era colpa di quel cartello che aveva posto sull'entrata del proprio studio a New York con su scritto: "Faq you!".
        Claudio Morbo
        Composta giovedì 4 agosto 2011
        Vota la frase umoristica: Commenta
          Scritta da: Claudio Morbo
          Vedova Allegra, La - Tautogramma
          Voluttuoso vaudeville!
          Vicenda vede vicissitudini vetusta viscontea (vicino vattelapesca!), venalmente vulnerabile. Vedovanza vanifica valori.
          Vera viacrucis! Vedroponte vacilla! "Vaterland!". Vegliardo visconte valetudinario vorrebbe vezzosa vedovella vagliasse viceconsorte, valutando 'ventualmete vecchia "vicinanza".
          Vispa Valencienne, verve vulcanica! Vituperato ventaglio vergato vorrebbe vanificarne virtù! Vizietto veniale... Vincerà verità!
          "Vilja, Vilja", vetusta valchiria volitiva...
          Voilà! Voluttà vampa! Vedova vince. Volatilizzate velleità venali. Virile, vellicato, viverci vorrà 'vvinghiato.
          Violini, violette, violoncelli vibrano! Vaghi valzer vannè vengono, vol-au vent...
          Claudio Morbo
          Composta venerdì 29 luglio 2011
          Vota la frase umoristica: Commenta
            Scritta da: Claudio Morbo
            Un Ballo in Maschera - Tautogramma

            Uh uhm... umiliante! Unamico ultrafedele unatantum usurpa unione! Ulteriori ùgge.
            Ulrica, ubicata ultra urbe, ungendo unguenti urticanti, ulula (ugola urlante) uditorio (uligani!!!) ulterioril ungimiranze.
            Uccellato, ubbidisce unico universale umore: uxoricidio? Uccisione urgente uomo!
            Utilizzando unafesta, unendosi ufficiali unfedeli (urna utile utensile...), umorale ulcerato uccide, ubbidendo ultimo ùzzolo!
            Usitate ubbìe urtano umanità urbietorbi!
            Claudio Morbo
            Composta giovedì 21 luglio 2011
            Vota la frase umoristica: Commenta
              Scritta da: Claudio Morbo
              Era tardissimo. Però avevano fame. Decisero di prepararsi due toast, veloci. "Tua madre deve smetterla di intervenire quando noi discutiamo! Passami il prosciutto". "Certo, però tu non scuotere la testa guardando in alto ogni volta che lei dice qualcosa! Dov'è il pane a cassetta?". "Ok, hai ragione! Dai, non litighiamo per delle sottilette!"
              Claudio Morbo
              Composta martedì 26 luglio 2011
              Vota la frase umoristica: Commenta
                Scritta da: Claudio Morbo
                Lui, assillato dalla immotivata gelosia di lei, decise di non andare ad ascoltarla, alla prima di "Aida", all'Arena di Verona. Lei, per vendicarsi, si tenne le chiavi dell'appartamento di Padova, lasciandolo furente sul pianerottolo. Poi capirono che non era possibile andare avanti a ripicche. E si perdonarono a Vicenza.
                Claudio Morbo
                Composta lunedì 25 luglio 2011
                Vota la frase umoristica: Commenta