Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Luca Zecca

Introduzione alla pena capitale quale istituto giuridico per la repressione dei reati


Scegli la pagina:
...semplice e redditizio che trovarsi un lavoro che li porterebbe a faticare ogni giorno dall'alba al tramonto. Tutti costoro non avendo come contrappeso alla pena di morte un bisogno vitale, ma, di fatto, un "di più", ci penserebbero diverse volte prima di commettere un reato che li porterebbe alla pena di morte, quale l'assassino di un testimone di processo penale per omicidio (in diversi stati americani quali il Texas, reato punito con iniezione letale). O il classico "palo" della rapina, in Italia colpito quale complice della rapina e in caso di morte di qualcuno durante un'eventuale sparatoria, passibile di processo penale per "concorso in omicidio"; la stessa persona, nella stessa fattispecie di reato, in Texas verrebbe processata e punita allo stesso modo del rapinatore o dell'omicida per cui ha fatto il palo. Esso in un contesto cosi punitivo nei suoi confronti ancora avrebbe rapinato se lo faceva solo perché è un modo più semplice per trovare denaro? La mia tesi è che in un paese con norme severe e che magari prevedono la pena capitale molti delinquenti e criminali avrebbero più a che pensare prima di commettere un reato. Eclatante, a tal proposito, è il caso dei falsari nella Roma ... [segue »]
Composto mercoledì 16 novembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Luca Zecca

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti