Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Luca Zecca

Introduzione alla pena capitale quale istituto giuridico per la repressione dei reati


Scegli la pagina:
La pena di morte è uno dei più antichi istituti giuridici conosciuti, delineato anche nel codice di Hammurabi del 3000 a. C. e sempre applicato da quasi tutte le civiltà fino alla nascita dei movimenti per i diritti civili nell'800 e oggi ancora applicato in diversi paesi del mondo (sia con regimi democratici che totalitari). Questo istituto era garanzia della pace sociale, in un'ottica di giustizia non votata alla riabilitazione del reo, ma alla punizione del reo davanti alla stessa comunità e alla sua soppressione; così che vi fosse un deterrente per gli altri cittadini nel commettere il reato sia assicurandosi che il colpevole non potesse reiterarlo. Dibattuta ancora oggi è la convenienza della pena capitale quale deterrente; a mio avviso, se da una parte è totalmente inefficace come deterrente verso tutti quei reati commessi per bisogno (il classico esempio del bambino che ruba per fame la mela al mercato qua ci fa intuire che qualunque sia la pena inflittagli per fame e dunque per stato di bisogno sempre tornerebbe a rubare) è invece sicuramente efficace verso tutti i reati dettati dall'ingordigia. Falsari che commettono reato per arricchirsi contro ogni misura, omicidi per gelosia/rancore e ladri che rubano perché più ... [segue »]
Composto mercoledì 16 novembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Luca Zecca

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti