Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Manuela Costa

Filosofia della Nutella


Scegli la pagina:
...fiera e vissuta analizzi le varie proposte sul mercato. Sbigottita ti accorgi delle innumerevoli variazioni esistenti.
Decidi di acquistare.
Da subito riesci a captare le differenti sensazioni... placate sensuali... ma non passionali come quelle di una volta.

Cerchi disperatamente di evitare paragoni laceranti. Attribuisci il tutto alla saggezza sviluppata negl'anni.
Finalmente, un bel giorno, la tua misera coscienza si risveglia.
Cominci a pensare che forse quella marca non fa per te.

La tua forte e vistosa corazza non ne risente minimamente, consapevole per lo più delle migliaia di "etichette" tutte da scoprire. La storia potrebbe continuare all'infinito.
Acquista, assapora, prendi, lascia, rifiuta, prova.
Sarebbe triste alludere ad una sola marca di Nutella che valga davvero la pena vivere... [sarebbe folle, più che reale]

Il mio sguardo venne catturato da quel contenitore che a mala pena riuscivo ad intravedere, tanta fu la curiosità che ebbi voglia di provare ancora... sul palato di nuovo quel gusto completo di Nutella vera... con una particolarità.
L'altra metà del barattolo era "Nutella bianca".
Chi lo avrebbe mai detto?... Un mix vincente? E tutti vissero felici e contenti.

Ahah, per quanto banale, non è una favola. La Nutella bianca, come è noto, dopo un po' "stucca"... e nel frattempo la vera Nutella sta finendo.

Ok, si torna al punto di partenza. E tutti vissero felici e contenti. Troppo facile!... la Nutella bianca dopo un po "stucca"... ma se non c è... manca!

In conclusione...
L'esperienze non fanno che aumentare le dipendenze. E come disse, scrisse, il vecchio Leopardi: "L'essere umano è alla continua ricerca dell'infinito"!

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Manuela Costa

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in 5 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti