Questo sito contribuisce alla audience di

L'abbandono

C'era un cane alla fermata dell'autobus. Era basso, nero, aveva una striscia bianca sul muso, dritta come una linea pedonale e una malattia "leccata" troppe volte e mai curata, ma non per questo non era fiero dell'ultima parte di pelo che gli era rimasta. Certe volte sembrava ascoltare il cinguettio di qualche uccellino come fosse una ninna nanna, aspettava lì fermo immobile il suo padrone invisibile, scendere da qualche bus in attesa di una carezza. Io lo guardavo, lui come me aspettava da sempre di appartenere ad un qualcuno.
Composto domenica 24 aprile 2016

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.50 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti