Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Fabiana Amabile
Scegli la pagina:
...per renderti felice, e io, nemmeno me ne accorgevo di ciò che stavo perdendo. Ho superato cose che hanno ferito la mia dignità, che avrebbero dovuto farmi dire basta adesso è troppo. Eppure sono rimasta. Fino alla fine non mi sono resa conto di quanto avessi perso per stare con te, quanto di me era sparito. Alla fine, una volta sola, cos'era rimasto di me? Di me non era rimasto nulla. Mi ero annientata, cancellata, annullata in te. Cosa mi rimaneva dunque ora che tu non c'eri più? Nulla. Ho dovuto ricominciare ripartendo soltanto da me. Cercando di rimettere insieme i pezzi che avevo perso, reinventandomi, cercando di recuperare a poco a poco la mia dignità. Ma le tue menzogne non si sono fermate, mi hai dipinta in mille modi, ma mai com'ero realmente, forse perché avevi smesso di guardarmi e non sapevi neanche più tu chi ero. Sembrasti anche sorpreso della mia decisione, come se fosse stato un fulmine a ciel sereno. Ma che storia stavi vivendo tu per non vedere ciò che mi stava succedendo? Per non vedere cosa mi stava logorando dentro e che mi stava annientando? Adesso che a poco a poco sto riprendendomi me stessa forse la risposta ce l'ho. Per te ero diventata invisibile.

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Fabiana Amabile

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti