Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Giuseppe Catalfamo
Scegli la pagina:
La mancanza di mia madre è una presenza che ingombra i miei sensi. Spesso era l'ancora alle mie incertezze, a volte l'atollo della comprensione, comunque sempre sapeva di mare. Successe che qualche giorno prima del Natale, una carissima amica da me battezzata Maga Magò, volle presentarmi una sua carismatica conoscenza. Disse che avrebbe potuto farmi bene, avrebbe potuto farmi parlare con mia madre, affermò che l'eccellentissimo Medium Tantalo* poteva farmi ricredere. Risposi che semmai questo Tantalo doveva farmi credere, non ricredere, mai ho abbandonato il sentiero del mio luminoso non credere cognitivo, tra l'altro nutro per questo genere di personcinciarlatan odio viscerale, ancor più di quello che mi crogiola per il clero, attribuendogli qualità profittatorie. Di conseguenza il mio rifiuto all'eventuale incontro fu immediato... come il ripensamento. "D'accordo Magò, portamelo qui domani sera" l'indomani non poté, ma l'eccellentissimo Tantalo, il 26 sera m'accolse nel suo tetro studio, tetro ed anche un po' puzzolente. Tutto bello profumato ed elegante mi recai con Magò verso lo studio del Tantalo, sincerandomi, strada facendo, che la mia amica avesse spiegato il mio dolore ateo, che anche mia madre non credeva e che l'urna con le sue ceneri è in casa, nella sua camera, sul ... [segue »]
Composto mercoledì 16 gennaio 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Giuseppe Catalfamo

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati
    3
    postato da , il
    Due grandi sbaciucchioni ed un abbraccio... inutile specificare la distribuzione :)
    2
    postato da , il
    Io per la verità ho avuto esperienze diverse: essendomi sempre interessato di questi problemi, ho constatato, fra tante altre cose, che i defunti sono intorno a noi, e possono comunicare. Ma non per il tramite di medium a pagamento, che sono di solito ciarlatani, e sicuramente personaggi di spessore e capacità inesistenti o molto limitate; e neanche è il caso di cercare questo tipo di esperienza per il tramite di medium qualsiasi. Non perché non possano aversi risultati, no; ma perché i risultati possono essere inquietanti, anzi sconvolgenti, a livello non solo di equilibrio psichico, ma anche  del prosieguo della vita.
        L'evocazione dei defunti reca infatti insidie terribili. Talora invece si possono dare manifestazioni, o addirittura comunicazioni spontanee, soprattutto in presenza di persone rette ed oneste dotate di facoltà medianiche; il che non è raro in alcune famiglie. Conosco diversi casi.  Casi, per intenderci, analoghi a quello della famosa "dama bianca" degli Hohenzollern, da me vissuti personalmente.
        Mi rendo conto di irrompere come un bisonte in un discorso che forse era destinato ad un sereno esito negativo o quanto meno agnostico, ma ho ritenuto opportuno farlo perché sento il dovere di comunicare sempre, a chi si pone o si è posto il problema, una certezza, e cioè quanto prima dicevo: alla m0rte si sopravvive in spirito, e i nostri cari sono intorno a noi.
         Per chi fosse interessato, consiglio il libro scritto a suo tempo da un uomo di scienza (fisico): ricercatore prima incredulo-agnostico, poi pervenuto a conclusioni molto originali:
    Alfredo Ferraro - Spiritismo, illusione o realtà? -Fratelli Melita editori - seconda edizione (se invece leggete la prima, troverete conclusioni del tutto agnostiche).
    1
    postato da , il
    Come sempre ironico ma..sincero!
    come alla trasmissione " striscia la notizia" con quei maghi da prendere in giro è rubar soldi alla povera gente. Pino, che un defunto possa comunicare..è solo nei film! Un abbraccio, grande Pino! Egizia

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati