Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Filippo Armaioli

La Simbionte


Scegli la pagina:
...palco!, - starnutendo.
E subito il palco si aprì, stile Commander dei "Transformers", avete presente? Le assi si disarticolarono dalle travi, i pali di ferro che sostenevano le luci divennero arti, e le luci stesse un volto e degli orpelli... Victoria capì che il faretto era un viso e che gli orpelli erano oggetti che avanzavano nella trasformazione, perché, al contrario dei cloni di Fiammetta Cicogna e di Giorgia Palmas, la vera Victoria era una che aveva studiato nella vita. Il suo clone, invece, Elisa Magherotti, viveva infelicemente sposata a un eunuco in quel di Sassari, triste e analfabeta finché esso, l'eunuco, non la ha divorata vomitandole addosso un gel, e risucchiando, come Jeff Goldblum ne "La Mosca", dicendo agli inquirenti una volta confessato che voleva crescere, e ciò che era nel frigo non lo aveva mai saziato...
Liun riconobbe Victoria, ma lei non conosceva Liun, e non avrebbe comunque saputo aiutarla. Il Palco si avvicinò alla Cabello, e disse, con voce ferruginosa, perché era un robot:
- ti stavo aspettando! –
- Bella sorpresa... -
- Che hai detto? –
- bella sorpresa!, - ripeté Victoria, faticando a fare la voce ferruginosa, e ben sapendo che il Palco non era sordo, ma ci ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Filippo Armaioli

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:3.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti