Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Gladys Rovini

Il sorriso di Paola


Scegli la pagina:
La mattina era fresca, pulita e l'aria mi accarezzava piacevolmente le guance. Il sole aveva da poco fatto capolino sui tetti rossi delle case. La città si stava lentamente destando e, con essa, anche il consueto caos, mentre camminavo sul marciapiede, senza fretta. Mi piaceva moltissimo assaporare ogni dettaglio, ogni particolare di quel nuovo giorno che stava nascendo.
Era in assoluto uno dei momenti che preferivo! Uno dei pochi, preziosissimi attimi in cui la vita tornava a sorridermi e in cui riuscivo a scorgere ancora un flebile, ma incoraggiante, barlume di speranza...
Avanzando accanto agli edifici, annusavo l'aria, alla ricerca di quell'inebriante profumo di pane appena sfornato che giungeva, puntualmente, dal forno all'angolo. Osservavo i timidi ciuffi d'erba che, vittoriosi, sbucavano dall'asfalto. Ascoltavo i suoni, quasi impercettibili, di posate e tazzine che venivano disposte o riposte per la colazione, e che arrivavano dalle finestre socchiuse.
Sentivo, però, gli occhi pesanti, per via dell'ennesima notte in bianco, e le gambe avevano qualche piccolo cedimento, ma... nulla mi avrebbe impedito di essere partecipe di quella magia che si ripeteva costantemente, incurante dei dolori e dei problemi della gente.
Le prime ore della mattina, subito dopo l'alba, avevano per me un fascino particolare.... [segue »]
Composto nel agosto 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Gladys Rovini
    Riferimento:
    Una storia vera.
    Dedica:
    Alla mia meravigliosa sorellina e al suo dolce sorriso...

    Commenti

    1
    postato da , il
    una bella storia molto commovente e significativa  perchè spesso non è facile accettare le crudeli realtà che la vita ci pone davanti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.83 in 6 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti