Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Simona Giorgino

La vacanza estiva


Scegli la pagina:
E allora, con dolcezza, le sfiorò le dita. Erano l'uno di fronte all'altra, come tanti anni fa, quando ancora piccini giocavano a batti le mani e correvano per la campagna a cacciare lucertole, le sfiorò le dita e le ricordò che era passato tanto tempo da quando, l'ultima volta, si erano guardati negli occhi. Lei portava addosso il profumo che aveva ricevuto in regalo dal suo fidanzato, da quello che per tanto tempo era stato a farle la corte, sino a quando lei aveva ceduto alle lusinghe, donandogli un amore fittizio, di quelli che non respirano, di quelli che non sanno perfino la materia di cui sono fatti. Portava addosso il profumo che il suo fidanzato le aveva regalato con affetto per il suo compleanno, e ora che Pietro le era di fronte, con i suoi occhi piccini, socchiusi in un sorriso, lucidi per l'emozione, e le diceva parole, lei non poteva più... Aveva perduto la speranza di essersi innamorata. Se l'era detta, nel tempo, se l'era detta che forse il suo non era amore vero. Se l'era detta tante volte e invece niente e nessuno, ancora, sino a questo momento, era giunto a confermarle i suoi sentimenti. Così i ... [segue »]

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Simona Giorgino

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:5.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti