Questo sito contribuisce alla audience di

Cronaca di un infanticidio


Scegli la pagina:
...donna ha fatto il segno della croce e poi ha iniziato a pregare. Chiamato il parroco della zona, ha riferito che la donna è una cattolica praticante e, sollecitata dallo stesso ha solo detto che lo ha fatto morire di fame perché quando allattava le tirava l'anima e poi ha iniziato a ripetere a cantilena: "aveva gli occhi del demonio, era il demonio, ho salvato l'umanità". Queste sono state le sue uniche e ultime parole. Si indaga ora sulla morte di altri suoi figli.
Questo fatto di cronaca risale al 1890 ed è avvenuto in un villaggio dell'Austria per l'esattezza a Braunau. Anche allora come oggi c'erano donne che uccidevano i propri figli. Questi sono drammi atroci e bisogna impedire che si ripetano. Bisogna intervenire per prevenire ed aiutare le madri che hanno difficoltà. Non lasciarle sole ad affrontare situazioni che possono sembrare loro insormontabili, potenziare i servizi sociali e sensibilizzare l'opinione pubblica. Uccidere i propri figli è uccidere il proprio futuro, e senza futuro muore l'umanità. Le cronache italiane riportano che si compiono numerosi infanticidi l'anno. Non è stimabile il numero dei bambini uccisi appena nati. Nel 2008 in Italia, secondo il "Crime Clock", vi sono stati 180 omicidi in famiglia, numero di gran lunga superiore agli omicidi causati dalla malavita organizzata.
Più avanti, al termine del fatto dell'epoca è riportato il nome del bambino vittima dell'infanticidio. E per completezza lo riporto anch'io: Adolf Hitler.
Composto giovedì 23 luglio 2009

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti