Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Carlo Gragnaniello

Il Prigioniero di Auschwitz

Capitolo: 6

Scegli la pagina:
Nel frattempo ci venivano consegnate anche delle divise dal color grigio-azzurra, più che divise erano dei stracci, non avevamo divise anzi non avevamo assolutamente nulla, con la matricola del nostro nuovo nome dove vi era raffigurata anche la stella di Davide, dopodiché ci assegnarono le baracche, le nostre nuove case.
Nel periodo di quarantena non ci era consentito il riposo e la tranquillità ma solamente lavoro forzato, ogni mattina e sera di solito anche il pomeriggio dovevamo presentarci ad un'appello.
La sveglia era alle 4 del mattino, poi tutti in fila fermi per l'appello mattuniero, ricordo che un capitano delle SS ci disse con molta cattiveria e odio: "Voi non siete uomini, ma solamente un sacco di spazzatura", nel periodo di quarantena dovevamo imparare il tedesco, per me era uno schifo perché non potevo imparare la lingua di offnsori e carnefici dell'olocausto.
L'inferno era iniziato dovevamo crepare come animali, se si voleva sopravvivere era impossibile si entrava vivi e si usciva morti o fucilati oppre con i drastici metodi delle camere a gas oppure dei forni crematori.
Dopo passato il duro periodo di quarantena, ci venne ordinato di formare delle squadre di lavoro, ci veniv aordinato i primi mesi di ... [segue »]

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritto da: Carlo Gragnaniello

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti