Scritto da: MICHAEL NESTI

Come gira il mondo

Riesco a disegnare una faccia triste sul finestrino di un treno grazie al calore sprigionato dal mio respiro. Non so perché ma sento che qualcosa sta per andare storto, ho questo presentimento. Cerco di distrarmi ma il mio pensiero è uno solo, è fisso. Cerco di farmi coraggio pesando fra me e me... [continua a leggere »]
Michael Nesti
Vota il racconto: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di