Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO
Ti ringraziamo, Padre, per il dono della primavera
stagione ricca di profumi, colori, passeggi e amori.
Ci hai liberato dal freddo che ci rende più solitari
per sentire nel silenzio la Tua voce che ci sveglia.
Dal letargo umano alla gioia della natura che canta
questo il tuo regalo di Padre ai figli che tanto ami.

Sbocciano tutti i fiori in questo mese primaverile:
i campi sono un inno di gioia alla Tua sapienza
i giardini fanno a gara per offrirti i loro bei colori
i balconi delle nostre case fanno pendere i loro fiori
gli uccelli cantano e cinguettano allegri in tuo onore
noi tuoi figli innalziamo gli occhi a Te per amore.

Ascolteremo i tuoi intimi messaggi portati dalla brezza
del Tuo Spirito che aleggia sui monti, sul mare, nel cielo
che si veste di altri colori fortificati dalla luce del sole.
Noi tuoi figli cammineremo sulle strade di questo mondo
ascolteremo allegri l'inno di allegria della tua creazione
alleggerendo il nostro fagotto di falsi umori in tuo onore.

Grazie per la tua grande generosità e riguardo verso di noi:
dacci ogni mattina la benedizione paterna allo svegliarci
guidaci sempre lungo i sentieri che ci vedranno pensierosi
non farci inciampare sulle pietre appuntite della discordia
frena la nostra lingua biforcuta come quella dei serpenti
per non uccidere negli altri l'allegria della vita che Tu ci dai.
Composta venerdì 12 aprile 2019

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti