Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Robertyna Superbyna

Questo utente ha inserito contributi anche in Racconti.

Scritta da: Robertyna Superbyna
Non sto pensando a niente,
e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente,
mi è gradita come l'aria notturna,
fresca in confronto all'estate calda del giorno.

Che bello, non sto pensando a niente!

Non pensare a niente
è avere l'anima propria e intera.
Non pensare a niente
è vivere intimamente
il flusso e riflusso della vita...
Non sto pensando a niente.
È come se mi fossi appoggiato male.
Un dolore nella schiena o sul fianco,
un sapore amaro nella bocca della mia anima:
perché, in fin dei conti,
non sto pensando a niente,
ma proprio a niente,
a niente...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Robertyna Superbyna
    Questo amore
    Così violento
    Così fragile
    Così tenero
    Così disperato
    Questo amore
    Bello come il giorno
    E cattivo come il tempo
    Quando il tempo è cattivo
    Questo amore così vero
    Questo amore così bello
    Così felice
    Così gaio
    E così beffardo
    Tremante di paura come un bambino al buio
    E così sicuro di sé
    Come un uomo tranquillo nel cuore della notte
    Questo amore che impauriva gli altri
    Che li faceva parlare
    Che li faceva impallidire
    Questo amore spiato
    Perché noi lo spiavamo
    Perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato
    Perché noi l'abbiamo perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato
    Questo amore tutto intero
    Ancora così vivo
    E tutto soleggiato
    È tuo
    È mio
    È stato quel che è stato
    Questa cosa sempre nuova
    E che non è mai cambiata
    Vera come una pianta
    Tremante come un uccello
    Calda e viva come l'estate
    noi possiamo tutti e due
    Andare e ritornare
    Noi possiamo dimenticare
    E quindi riaddormentarci
    Risvegliarci soffrire invecchiare
    Addormentarci ancora
    Sognare la morte
    Svegliarci sorridere e ridere
    E ringiovanire
    Il nostro amore è là
    Testardo come un asino
    Vivo come il desiderio
    Crudele come la memoria
    Sciocco come i rimpianti
    Tenero come il ricordo
    Freddo come il marmo
    Bello come il giorno
    Fragile come un bambino
    Ci guarda sorridendo
    E ci parla senza dir nulla
    E io tremante l'ascolto
    E grido
    Grido per te
    Grido per me
    Ti supplico
    Per te per me per tutti coloro che si amano
    E che si sono amati
    Sì io gli grido
    Per te per me e per tutti gli altri
    Che non conosco
    Fermati là
    Là dove sei
    Là dove sei stato altre volte
    Fermati
    Non muoverti
    Non andartene
    Noi che siamo amati
    Noi tu abbiamo dimenticato
    Tu non dimenticarci
    Non avevamo che te sulla terra
    Non lasciarci diventare gelidi
    Anche se molto lontano sempre
    E non importa dove
    Dacci un segno di vita
    Molto più tardi ai margini di un bosco
    Nella foresta della memoria
    Alzati subito
    Tendici la mano
    E salvaci.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Robertyna Superbyna

      L'amicizia

      Un vuoto immenso circonda la mia vita,
      crollano i sogni,
      svaniscono le gioie,
      i dolori si moltiplicano,
      eppure una luce nasce dal profondo del mio cuore.
      Vedo te, o amicizia,
      pronta a risollevarmi da tutto ciò che mi invade.
      Vedo te, o amicizia:
      vedo il rinascere della mia felicità.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Robertyna Superbyna

        L'amore

        L'amore,
        il più bel fiore della nostra vita.
        Lo incontri per caso,
        mentre ti prende per mano
        e ti accompagna per la strada della felicità.
        Senti che non potresti vivere senza,
        perché ne fai già parte,
        perché hai già conosciuto le sue delizie.
        Ed è proprio in questo turbinio di piacevoli emozioni
        che la mia vita fiorisce.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Robertyna Superbyna

          Mamma

          Mamma,
          guardo il tuo volto e vedo il paradiso;
          nei tuoi occhi, la bellezza del cielo;
          nel tuo sorriso, il fascino delle cose più belle e più rare;
          nel tuo cuore, l'amore infinito di Dio.
          La tua presenza mi da pace e rasserena i giorni bui.
          Quando mi manchi, sembra venir meno la mia vita
          e, quando mi sei vicina, riempi la mia vita delle tue più rare tenerezze.
          Si dice, ed è vero, che sei l'angelo della casa
          ma sei anche l'angelo che scende nel profondo del mio cuore,
          scruta i miei desideri
          e, prima che li manifesti, li hai già soddisfatti.
          Vota la poesia: Commenta