Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Bepi Zuccollo
Pubblicata prima del 01/06/2004

Un corno

Na sera’a me mojere par zugare,
vedendo un mago a la television,
ghe xe vegnù la stramba ispirassion
cussì, par scherso, de telefonare.

Ciapà la linea, “Cossa ghe domando?
- la dise ramenando le scarsele –
Se me marìo fa i corni o xe fedele
e se xe vero che ‘l so amor l’è grando”

E ‘l ghe risponde: “Serto el te ama ancora”.
e sistemando sfera e carte intorno:
“na volta solo el te ga fato un corno,
tanti ani fa. Ma no sta pensarghe sora.”.

Te i maghi mai la ga vudo fede,
ma sto responso el ga ingardià un sospeto
che tute ga in tel cor come un baéto
che sbusa fora quando men se crede.

Mi alora penso: vuto che par caso
gai fato i corni e no me sia inacorto?
Che, se son svejo, mai farìa sto torto,
gnanca ghin’esse mile soto el naso.

Ma me vien in mente che Brisìt Bardò
na note go sognà in me compagnìa:
che sia successo che par na magìa
la ze vegnù con mi… a far filò?

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Bepi Zuccollo
    Pubblicata prima del 01/06/2004

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.04 in 57 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti