Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Bepi Zuccollo
Pubblicata prima del 01/06/2004

Nina nana

Du ocioni che sluse dal sono
e na vose de mama che cuna;
dal cielo tri quarti de luna
che varda sta scena incantà.

Pian pian le do stele se smorsa;
se sente s-ciocare un baseto,
se posta le coerte del leto,
se sente pregare cussì:

Signor, che te guidi el futuro,
protegi sta me creatura:
la vita par lu sarà dura
te un mondo de rabia strapien.

In meso a le insidie del male
e la corussion de la gente
conservalo sempre inocente,
Signore, me fido de Ti.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Bepi Zuccollo
    Pubblicata prima del 01/06/2004

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.56 in 16 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti