Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Veronica
Sono sempre stata un porto di mare.
Dopo aver percorso mari e cieli,
il mio essere ora è un porto.
Molte barche si sono fermate da me,
per periodi più o meno lunghi.
Ma, infine, tutte ripartivano.
Ogni barca,
col suo piccolo mondo,
mi dava qualcosa.
E io davo a loro,
sempre,
un pezzetto di me.
Ma, infine, tutte ripartivano.
Nessuno mai si è fermato,
nessuno mai ha voluto percorrermi,
conoscermi meglio,
prendere confidenza
coi miei moli e con le mie stradine.
No, nessuno mai.
Tutti, infine, ripartivano.
È forse per questo
che io sono legata al mare.
A doppio nodo nel cuore.
Il mare non mi ha mai abbandonata,
mi cinge col suo abbraccio,
mi tiene stretta
e mi sussurra le storie
di ogni onda che si infrange su di me.
Eppure,
io ancora sogno
di qualcuno che approdi,
che voglia conoscere bene le mie vie,
che voglia camminare sui miei territori
e, infine, sedersi con me
a contemplare
Fratello Mare.
Composta martedì 10 novembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Veronica

    Commenti

    2
    postato da , il
    Far scuottere il mare, per osservare dentro l'uomo, come un vero e proprio amico.
    1
    postato da , il
    Una poesia molto bella. ci complimentiamo con te. una ispirazione di chi come noi poeti percorriamo le strade del mondo. Siamo viaggiatori inguaribili di questo piccolo grande mondo.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.00 in 3 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti