Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Roberto Strati

Come un bambino

Mi ritrovai seduto su una panchina del parco,
la luce del sole schiaffeggiava gli alberi,
mentre foglie, trasportate da un caldo venticello,
mi colpivano gli abiti.
Pensai a quelle foglie, come ai miei ricordi,
ingiallite, come foto mangiate dal tempo,
svolazzanti, come gli amori in cui avevo creduto e perso,
rumorose nel cadere in terra, come il mio cuore di vetro.
Volsi lo sguardo verso dei bambini che giocavano,
le loro urla salivano alte, gioiose, innocenti,
tanto che nemmeno gli uccellini parevano impauriti,
un cane si perdeva dietro ad una palla...
Come un bambino mi piacerebbe sorridere alla vita,
guardare negli occhi degli adulti per trovarvi l'anima,
stupirmi davanti alla magia della pioggia,
saltare nelle pozzanghere credendo sia un lago.
Abbracciare per sentire il tepore di un cuore che ama,
stringere una mano per camminare sicuro,
piangere per assaporare il gusto delle lacrime,
vedendo attraverso di esse le persone amate.
Legare ad un aquilone il mio sogno più bello,
correre a perdifiato incontro ad un arcobaleno,
carezzare chi se ne sta da solo,
baciare chi perde l'anima dalle labbra.
Vorrei un cuore puro, come un bambino,
per cancellare ogni tristezza, ogni solitudine,
per amare, amare solo e soltanto amare...

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Roberto Strati

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti