Questo sito contribuisce alla audience di

Per zia Palmina

I criminali muoiono da vecchi
con secchi ai piedi
sbavanti di peccati.
A te, un piede, l'han portato via
e ironica hai sorriso al tuo risveglio
per il tuo senno dentro la demenza.
Pietosi parassiti, facce verdi,
Topi nascosti nella tua incerta nave,
cominciano a defilarsi addolorati.
M'hai insegnato che le pie creanze
S'imparano tra un sermone e l'altro.
Eretiche, remote stravaganze:
dadi che nessuno vuol lanciare
perché si perde quello che si perde.
Quello che s'ha e non s'è mai sognato
Quello negato a te per controparte:
Una famiglia e due belle labbra.
Una vita che non si può sposare
con pie creanze, remote stravaganze
e bianchi dadi in un tappeto verde.

Immagini con frasi

    Info

    Riferimento:
    Desidero dedicare questi versi a mia zia che si è spenta esattamente un anno fa, per due ragioni:
    la prima perché è stata una delle rarissime persone che hanno vissuto la propria vita come tale,
    la seconda per il coraggio di averlo fatto.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.00 in 3 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti