Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Antoine Fratini

Noia

Ad ogni declino
o ad ogni sosta,
causa l'oblio degli dei
o il canto pigro del diavolo,
come una sottile fredda pioggia
dal nulla scendi ghiacciandoci le ossa.
Spegni e rispegni antichi calori,
sei l'alba dei più banali splendori.

O noia, mia fedele nemica,
tu non sai che lacerando il mio corpo
dalle crepaglie la mia anima s'invola
lasciandoti come preda una carcassa vuota e presuntuosa,
così vuota... da fare riflettere anche te.
Composta domenica 30 novembre 1980

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Antoine Fratini

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti