Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ida Bastano

Carezze marine

E quando
l'anima inquieta
diventa straniera a se stessa
torno al mare
come alla lontana casa paterna
e ritrovo il compagno di sempre,
regno incantato
che non conosce radici.
Fiduciosa immergo lo sguardo
nel nudo volo
delle sue onde eterne
che donano ai sensi
l'ascolto del suo libero canto
fedele custode
di sogni e paure.
E ritrovo l'Amore
tra gli audaci flutti,
tempio selvaggio
delle tempeste del cuore.
Premiata l'attesa
giunge
lento e soave
il caldo respiro del suo petto
che culla
e addormenta antiche domande.
E l'onda
parla la lingua del cuore
che docile si placa
nel suo rinnovarsi infinito.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ida Bastano

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti