Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Erika Baini
Mi accarezza la mano il ricordo
delle sue labbra sulla mia pelle
al confine tra l'essere già donna
e ancora un poco bambina.

È il mistero che ci imprigiona vivi,
presenti in questo lampo di tempo
improvviso e ininterrotto, che fiorisce
di primavera sbocciata dal ventre
spoglio dei nostri intimi gesti futuri.

Attendo e intanto accarezzo le corde
di un'anima nuova, che veste di luce
parole decadute in un tempo indefinito
prima della tua venuta a consolarmi.
Composta domenica 23 marzo 2014

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritta da: Erika Baini

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati