Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: A. Cora

Distanze

Il silenzio
che travolge il pensiero
scorre deciso e impetuoso
Le strade del'animo e il cuore
calato al'improvviso, nei giorni distanti dal sole
da nembi d'inverso spessore
Spesso pone domande, senza risposte serene
senza precisi confini
Nel domandarmi, chi sei, se ha qualche mondo
distante da questo, appartieni
Se sei un rifiuto del cielo, o il residuo d'un fiore
O se in sembianze di donna, sei per chiunque
un mistero, venuta da spazi d'altrove
Un trasparente, insensato fantasma
senza l'ombra d'un velo
D'abbandonarmi come
se fossi un barbone
lungo i sentieri
del solo.
Composta martedì 16 ottobre 2012

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritta da: A. Cora
    Riferimento:
    Distanze e spessori diversi, non mostrano stessi colori.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti