Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: margherita1

Il tempo del tempo

Sferragliano le lancette
arse dalla ruggine del tempo.
Come treno senza freni
ha preso la rapida discesa,
sbanda, si inclina, si riassesta
sui binari sgangherati.
Fermate questo tempo
che non ho più tempo.
Le mie gambe ancora salde
corrono, ma a nulla possono
contro il vento che spinge le ore.
Datemi tempo quanto basta
per fare in tempo:
per mangiare a Giugno albicocche mature,
per succhiare acini d'uva nera a settembre
per lavarmi il viso a Gennaio con la neve fresca
per veder nascere la prima ruga
sulla faccia, geografia del mio tempo.
Ma lui fugge sordo al mio richiamo
impietoso non ferma la sua corsa,
anzi si impenna stizzito alla supplica
accellera il passo così che non
possa raggiungerlo.
Esso passa e travolge come macina
ogni cosa schiacciando sotto il suo peso
chiunque non sappia afferrare tutti gli attimi
che riempiono il suo tempo.
Composta giovedì 24 maggio 2012

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: margherita1
    Riferimento:
    Carpe diem!

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati
    2
    postato da , il
    Caro Luigi , la mia amica Emily tende a trarre spunti da me per le sue poesie..... cosa ci vuoi fare ?  scherzo  , era ovvio,  ti ringrazio !!!
    1
    postato da , il
    Bella! Mi ha fatto ricordare una splendida poesia della Dickinson che avevo dimenticato. L'ho riletta volentieri, grazie ;-)

    " Il sempre è fatto d'attimi;
    non è un tempo diverso
    se non per l'infinito-
    o per la latitudine di casa.

    Così, della esperienza terrena
    sposti le date-
    i mesi si disperdono nei mesi
    e gli anni negli anni.

    Senza contrasti - o pause -
    o giorni consacrati
    i nostri anni sarebbero infiniti
    come l'anno del signore.
    Emily Dickinson

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati