Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: margherita1

Gli occhi miei

Quando mia madre mi dipinse
non era animata da vena artistica
ma da commovente amore materno.
Disegnò prima il mio volto.
(per come il suo amore lo vedeva)
Usò rosso cadmio per le guance.
(talvolta arrossisco ancora)
Bianco di titanio per colorar la pelle.
(il sole non mi può guardare)
Bruno Van Dyck per i capelli.
(per dar colore alla mia faccia)
Ma poi distratta da chi sa cosa
posò il pennello sulla tavolozza
e dimenticò di colorare gli occhi.
Così rimasero incompiuti.
Per questo adoro i tuoi occhi
color cioccolato fuso.
Ora se tu vuoi guardarmi negli occhi
devi prima inspirare aria
per far scorta nei polmoni,
perché è come tuffarsi nel Mar Artico
da quanto sono freddi e trasparenti.
Ma quando riemergerai da quel tuffo,
ti potrai specchiare nei miei occhi
avendo il pregio di riflettere
quel sorriso che tanto amo.
Composta martedì 10 aprile 2012

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: margherita1
    Dedica:
    A chi ha occhi scuri, profondi e caldi.

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    9
    postato da , il
    Problema risolto.
    8
    postato da , il
    No anche perchè scio male. inoltre dopo un'avventura da film ho perso la voglia .
    7
    postato da , il
    Occhi camaleontici, non ne avevo mai neanche sentito parlare!
    Ma e' proprio necessaria la settimana bianca?
    6
    postato da , il
    Io sarei stata più contenta se mammina di avesse dato una pennellata di un bel color
    caffè, con lo sguardo morbido e caldo, invece che il non-colore come se mancasse
    qualcosa. l'unico vantaggio è che al mare sono blu, in campagna verdi, sulla neve bè li
    c'è un problema, divento una discendente dello Yeti.
    5
    postato da , il
    Il bianco e' luce e se scomponi la luce facendole attraversare un prisma vedrai tutti i colori dell'arcobaleno.
    Visto? I tuoi occhi sono stracolorati ed hai sottovalutato tua madre.

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati