Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Ann Freld
In questa notte convulsa
intesso una tela con tuoi capelli
e la mente che pulsa.

E adesso che non uso più scrivere quelli,
e di versi non trovo più le parole
da perder in apprezzamenti vani
senza la loro consueta prole;

e tutt'altro è un vostro sorriso
una risata per cui spendo
il resto del mio tempo,

e ogni giorno mi inerpico
tra le rocce di una foresta nera
senza luce né conforto,
alla ricerca d'una chimera;

e ogni giorno sapendo che mi faccio un torto,
che tornando tra le braccia del vento il vostro volto,
incrocerò un vostro sguardo oltre il falso, oltre il vero.
E mi accorgerò ancora di esserci, ancora non morto.
Composta lunedì 14 settembre 2009

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Ann Freld

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti