Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Andrea De Candia
Ancora la morte
festeggia in te la vita
folle nella spirale della fretta,
ogni passo più lontano dagli orologi dell'infanzia
braccato sempre più braccato dal vento
predatore di nostalgie -
per deferenza si sollevano sedie e letti
l'inquietudine è ormai un mare sconfinato

e porte -
la chiave in posizione di difesa
la direzione cambia con l'accesso verso l'esterno -

Le bianche sorelle
in un bagno di stelle
per aver toccato i segni di un mondo straniero
da lui che qui nutre le vene
dalla sua infernale sorgente della sete
dove sono costrette a bere le visioni -.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Andrea De Candia

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.33 in 3 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti