Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Silvana Stremiz

Sospiro

L'anima verso la tua fronte, o calma sorella,
dove sogna un autunno sparso di macchie di porpora
e verso il cielo errabondo delle tue iridi
angeliche, sale, come in un malinconico
giardino, fedele un bianco zampillo sospira
verso l'Azzurro!
- Verso l'Azzurro raddolcito d'Ottobre
pallido e puro che specchia il suo languore infinito
ai grandi bacini e lascia, sull'acqua morta
dov'erra col vento la fulva agonia delle foglie
scavando un gelido solco, trascinarsi
il sole giallo con obliquo raggio.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Silvana Stremiz

    Commenti

    3
    postato da , il
    Questa poesia è molto dinamica,plastica.pervasa dal senso di movimento.E' come se mentre la scrivesse si trovasse a volteggiare nel giardino astratto dei suoi pensieri,sfiorati dai sentimenti.Leggere le sue parole è come toccarle con la mente.Non è la grande poesia di una poeta,e non è neanche bellissima.Ma è particolare,fuori dal comune.E questo la rende brillante,senza dubbio si ricondano le sensazioni,in parte strane,che le lettere di questa strana poesia,possono trasmettere.
    2
    postato da , il
    questa poesia non è di Einstein,ma di Stephane Mallarmè..
    1
    postato da , il
    La poesia è molto MISTICA. Se è lo scienziato lo preferisco tale. Vi sono però fraseggi non banali, alla Shelley.

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.12 in 16 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti