Scritta da: Silvana Stremiz

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno milioni di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.
Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.
Vota la poesia:9.12 in 190 voti

    Commenti


    23
    postato da , il
    Molto bella , xò il titolo è sbagliato ! Si intitola :  ho sceso milioni di scale
    22
    postato da , il
    solo un essere umano veramente innamorato può essere così profondo!
    21
    postato da , il
    i sentimenti più veri verso la moglie ormai morta li ha raccolti in questa poesia: bellixima agli occhi della gente!!!
    20
    postato da , il
    stupenda, quando l'ho letta alla mia ragazza è rimasta senza parole
    19
    postato da , il
    k bella.............:)

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.12 in 190 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti

    Questo sito contribuisce alla audience di