Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Eclissi
Il mio sguardo è nitido come un girasole.
Ho l'abitudine di camminare per le strade
guardando a destra e a sinistra
e talvolta guardando dietro di me...
E ciò che vedo a ogni momento
è ciò che non avevo mai visto prima,
e so accorgermene molto bene.
So avere lo stupore essenziale
che avrebbe un bambino se, nel nascere,
si accorgesse che è nato davvero...
Mi sento nascere a ogni momento
per l'eterna novità del Mondo...

Credo al mondo come a una margherita,
perché lo vedo. Ma non penso ad esso,
perché pensare è non capire...
Il Mondo non si è fatto perché noi pensiamo a lui,
(pensare è un'infermità degli occhi)
ma per guardarlo ed essere in armonia con esso...

Io non ho filosofia: ho sensi.
Se parlo della Natura, non è perché sappia ciò che è,
ma perché l'amo, e l'amo per questo
perché chi ama non sa mai quello che ama,
né sa perché ama, né cosa sia amare...

Amare è l'eterna innocenza,
e l'unica innocenza è non pensare...

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Eclissi

    Commenti

    4
    postato da , il
    ps.E comunque,di questa poesia ho apprezzato proprio il suo tentativo di staccarsi dalla solità  e sterile "negatività" in cui si seppelliva ogni giorno,il voler vedere il mondo con altri occhi,un po' più sereni,un po' più di "girasole"...:) non è necessario essere poeti per cercare un po' di magia e di poesia nel mondo,non lo trovo un oltraggiare le terribili realtà che comunque ci circondano e che non possono e non devono essere ignorate,ma è bene salvaguardare anche questo tipo di bellezza pura e intatta,che sembrerà assurdo in tutto questo fango,ma esiste davvero.:)
    3
    postato da , il
    Mi perdoni il ritardo nella risposta,ma purtroppo non controllo molto spesso gli aggiornamenti nel sito...concordo perfettamente con lei sulla delusione provata da Pessoa per il mondo e per se stesso,e sicuramente la sua vita è stata più piena di parole che di fatti...ma tant'è, io non riesco comunque a non "volergli bene",nonostante la mia visione ottimista della vita opposta alla sua,forse perchè usa un linguaggio e parla d'inquietudini che non sono poi tanto lontane dalle mie,nonostante abbiamo deciso per carattere di affrontarle diversamente."Volergli bene",emozionarsi alle sue parole non significa però fare del suo modo di essere un punto di riferimento e una guida per la mia vita,piuttosto resta una piccola consolazione nel trovare altre persone che in passato hanno provato le stesse sensazioni e riscoprire,paradossalmente,la voglia di reagire e riscattare con me tutti loro...:) Non so se questo commento sia molto chiaro,mi rendo conto della confusione delle mie riflessioni,tuttavia ci tengo a sottolineare che nonostante i pareri diversi ho apprezzato il suo commento!:) Cordiali saluti anche a lei!
    2
    postato da , il
    Attribuire a Pessoa degli "occhi brillanti di girasole" mi fa sorridere,Vincenzo,perchè leggendo altre sue poesie si può notare come lui sia tutt'altro che radioso,e che il suo problema,benchè questa poesia lasci intuire il contrario,è stato proprio il troppo pensare.C'è un'intensissima inquietudine nei suoi scritti,un desiderio di vivere,di agire,di essere,che viene stroncato dalla paura,dallo smarrimento,dal suo sentirsi allo stesso tempo tanto e troppo poco,Pessoa a mio parere sentiva di vivere a metà e ha cercato mille modi differenti per vivere a pieno,quali ad esempio staccarsi dal pensiero per provare a sentire la vita soltanto con i sensi,o cercare di capirla a fondo rimurginandoci e studiandola...le consiglio di leggere La Tabaccheria dello stesso autore,ci troverà una persona diversa.Non mi aspetto che lei lo apprezzi,è pur sempre una questione di gusti,ma i poeti e gli scrittori cercano semplicemente di vedere il mondo attraverso una lente propria e particolare,concentrandosi su determinati aspetti,non sono lontani dalla vita perchè anche loro sono esseri umani e ne avranno (in questo caso ne avrà avuta) una anche loro,naturalmente poi le scelte su come affrontarla possono essere discutibili.:) Questo è solo un mio umile parere,ma non potevo non difendere uno dei miei preferiti.;)
    1
    postato da , il
    trovo bellissima!
    la poesia è la bellezza, sublime, divinità della vita e senza questa,  come detto Dante,  siamo "con comune cibo con le pecore"
    :-))))

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.37 in 51 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti