Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Giorgio De Luca

Il presuntuoso

Cavalca baldanzoso in groppa al suo cavallo,
sfoggiando un armatura sfavillante.

Non s'avvede del ritorno esuberante
dell'acerrimo nemico pronto ad espugnare
il fortificato luogo.

Deriso e mesto, resta vinto il prepotente.

Laddove un tempo ebbe a gloriarsi,
si odono grida di rivolta.

S'allontana tra il tripudio della folla festante
che irride la sua viltà.
Composta sabato 30 giugno 1990

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Giorgio De Luca

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati
    2
    postato da , il
    E pensare che questa poesia è stata scritta 20 anni fa ed è ancora attuale...
    Mi sono accorto in tutti questi anni che argomenti come questi infastidiscono molti... 
    Grazie, Barbara.
    Un caro abbraccio
    1
    postato da , il
    Chi di presunzione ferisce, di presunzione perisce...

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati