Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Lucio Dusso

Il saluto

La mano è larga, onesta
fino ad essere nodosa.
Quando si stringe una mano così
non si può mentire.
È questo il saluto d'un uomo
che lavorò onestamente.
La mia mano nella tua mano
tutti e due stringendo forte
ci scambiamo queste parole:
"Lavoreremo forte quest'anno.
Anche quest'anno".
Sono forse parole usuali
ma senza infingimenti o menzogne.
Sono un saluto dal cuore.
Tsuboi Shigeji
Vota la poesia: Commenta