Donna

Ti hanno dipinta come peccatrice
dalle origine ad oggi.
Venere tentatrice,
hai espiato le tue colpe?
Ti hanno donato la sofferenza del parto
Dolce punizione.
Giacché tu sola puoi donare la vita
Giacché tu sola puoi gioire di chi ti ha in grembo
Giacché tu sola puoi consolare l'amore incondizionato
Giacché tu sola
hai la forza
necessaria per realizzare tutto.
Hai conquistato la tua libertà,
lotta ancora per quelle che vivono
schiave del disegno distorto che ancora le veste.
Di esseri informi, succubi e deboli
Lotta per la loro dignità
perché il colore di questo fiore
sia quello che colora l'animo di ogni donna
rispettata, serena
e soprattutto viva.
Sophie Tassinari
Composta venerdì 5 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di