Scritta da: Simona

Due corpi che si ascoltano

Due corpi che si ascoltano e poi si attraggono...
Una mano e poi l'altra che tocca il corpo altrui...
E poi, ecco quel piacere nel vederlo li sopra di te...
E sei in paradiso, non pensi a nulla se non al suo corpo che sta per fondersi con il tuo...
Le sue spalle così rassicuranti così belle a cui aggrapparsi in ogni momento...
Gli sguardi quelli dolci, quelli che ardono, quelli che non scorderai mai...
Ancora le sue labbra che accarezzano il corpo e ad occhi chiusi le ascolti per sentirle meglio...
Amare è anche questo, perdersi nella voglia di fare l'amore con lui...
Simona Cantatore
Composta venerdì 29 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di