Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Saverio Sanfilippo

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Intermezzo

Nuvole basse
rubano il crinale alla collina;
e soffoca, la nebbia, a poco a poco,
il nostro presepe
fatto di casette accovacciate
tra il muschio, sulla roccia.

Contorni spenti
di una giornata uggiosa
fanno da cornice al paesaggio
divenuto bianco,
tutto da dipingere
col nuovo sole di domani.
Saverio Sanfilippo
Vota la poesia: Commenta

    Colori

    Non amo i colori accesi,
    le tinte smaglianti,
    i contrasti vivaci
    e, talora, discordi.

    Amo le sfumature tenui,
    i toni soffusi,
    gli accenni discreti,
    le monocromie.

    Godo della luce del sole
    quando scaglia le sue frecce,
    all'aurora,
    o quando indugia - vanitoso - allo zenit;

    ma rimango assorto
    quando, al tramonto, effonde
    l'ultimo sbadiglio
    che prelude al sonno della notte.
    Saverio Sanfilippo
    Vota la poesia: Commenta

      Visioni

      Voci indistinte,
      arabeschi di tetre ragnatele,
      innocenze profanate
      irrimediabilmente.

      Gineprai di facezie insulse,
      vomito di roventi invettive
      affidate al vento del deserto e proclamate
      con altissimo suono di corno.

      Aspre, rocciose pietraie,
      intrise del veleno
      di mille scorpioni brulicanti
      in un continuo, incessante fermento.

      Algide e misere lande
      illanguidite da un silenzio irreale,
      snervato, come di spirito vagante
      alla ricerca dell'eterno nulla...

      Esseri informi, mostruosamente fluttuanti
      sopra un mare di catrame nero
      come nera è la morte
      di chi ha vissuto senza Dio!
      Saverio Sanfilippo
      Vota la poesia: Commenta

        Bambini

        Mi emoziona l'aurora
        che dipinge con i suoi colori
        la felicità;
        mi sorprende il fiorellino di campo
        con la sua grazia
        di magico microcosmo;
        m'intenerisce il sorriso di un bambino
        che profuma di candore
        e di solare innocenza:
        e penso a un Creatore...
        M'impietosisce e a un tempo mi rattrista
        Il volto spaurito di un bambino
        specchio di miseria e di abbandono:
        e penso all'Uomo!
        Saverio Sanfilippo
        Vota la poesia: Commenta