Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Sorella Morte

Ferita ancora da spine
di perché
ritorno in luce di chiesa
e, usando il ponte
di tua paternità sacerdotale
approdo in porto
di fede.
Mi guidano i tuoi occhi di prato
avvezzi a frequentare il cielo.
In rinnovata pace,
sazia di gioia,
respiro le vicinanze
vertiginose di Dio.
Placata
scruto l'orizzonte
pensando che un giorno
- Vicino o lontano? -
Passerà per me
il cavallo bianco
di mia sorella morte
che tenera, accorta
chiuderà il fermaglio d'oro
della collana di mia vita.
Finalmente libera
da grovigli di perché
intonerò,
nei pascoli del cielo,
le eterne melodie!
Rosarita De Martino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    Diverso... capodanno

    Nell'anonimato cittadino,
    acuta,
    penetrante,
    rimbombante
    m'investe
    la finta allegria
    dei fuochi artificiali.
    Amare vibrano
    le mie corde di solitudine.
    Mi ribello,
    mi fermo,
    decisa risalgo
    su spazi intatti
    di libertà
    e raggiungo
    la mia cattedrale
    di silenzio.
    E d'incanto
    ritrovo cielo profumato
    di fratelli.
    Ora mi rivive dentro
    fiume di pace
    nel mio diverso capodanno.
    Rosarita De Martino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Quattro passi intorno all'anima

      Sola a Catania passeggio
      in ristretto spazio cittadino,
      frenetico m'investe
      rombo di motori.
      Accanto mi sfrecciano
      macchine veloci.
      Mi estraneo e attenta
      mi rifugio in mio spazio
      di pace.
      Con filo colorato di pensiero
      mi arrampico
      nell'infinità
      del cielo.
      Trepida immergo
      la spugna di mia vita
      in sua vibrazione di luce,
      in suo sfolgorio di colori:
      arancio, rosa, azzurro lieve.
      Ora nuvole spumeggianti,
      in rifrangenza d'oro,
      mi sostengono
      complici di gioia.
      A lungo vi dimoro,
      l'anima s'immerge
      in trasparenza di bellezza,
      ma improvviso mi raggiunge
      riso di bimbo.
      Pacificata ritorno a terra
      ora la spugna di mia vita,
      è grondante di acqua
      di eternità,
      solo per aver fatto
      quattro passi intorno
      all'anima.
      Rosarita De Martino
      Composta venerdì 26 febbraio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosarita De Martino

        Terremoto d'amore

        Improvvisa, inattesa
        la terra trema
        in notte oscura.
        Sostenute solo da colonne
        riempite di fluida sabbia,
        incuria d'infami costruttori,
        traballano le vostre case,
        precipitando in pozzi di dolore.
        Silenzio di morte
        vi ricopre tetro.
        Ma, ecco, flebile pianto di bimbo,
        sussurro straziante di madre
        diventano urlo di dolore,
        che rimbomba
        da fiume a mare,
        da monte a valle,
        percuotendo
        i cuori di tutta Italia.
        Si spegne il compianto,
        s'innalza una preghiera
        e vi abbraccia fraterno
        unanime terremoto d'amore.
        Rosarita De Martino
        Vota la poesia: Commenta