Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Roberto Todini

Ricordi di un passato

Nebbia del tempo offusca la mente,
senza spiragli, senza speranza.
Ricerchi quegli occhi ormai chiusi dal destino,
un futuro senza esistenza, un passato di mille ricordi.
Lacrime convulse scendono dal viso
senza tempo,
lasciando un'ultima via al cuore,
un ultimo ricordo,
una memoria indelebile.
Cerco parole senza suono che non avrò,
carezze senza tatto ormai dimenticate,
cerco lo sguardo di un sorriso passato.
Perdo il cammino di ere remote,
libertà di un abbraccio,
sfogo d'amore di intensi momenti.
Ripercorro istanti indelebili,
traumi affilati dal dono di morte.
Cerco speranza nel domani senza visione.
Aurora di gloria attesa,
gioia di fede corrosa dal tempo,
rinata da visioni dell'anima.
Confini illimitati abbracciano la mente,
cerco mondi di pace serena,
luoghi di speranza, di un futuro da seguire,
faro del domani.
Risveglia il mio sé luce d'amore,
raggi di vita riscaldano l'anima
un tempo corrotta, oggi pentita.
Un giorno di Vita, un giorno di speranza,
un giorno di gloria, per me, per la Vita.
Roberto Todini
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Roberto Todini

    Clochard

    Giorni trascorsi di un cammino remoto
    attraverso memorie di sorrisi perduti,
    in cerca di Vita mai dimenticata
    di sogni da esplorare e da raccontare.
    Smarrito nel nulla, un pensiero riemerge
    il ricordo di Lei riecheggia a fatica,
    voci di strada colmano il vuoto
    di un cuore ferito senza parole.
    Impavido eroe che affronti il mistero
    spinto dal vento senza riposo,
    cercando risposte che non avrai
    esplorando occhi senz'anima.
    Mano del tempo che muovi il destino
    speranza di un alba ancora da vivere,
    vaghi nel mondo senza una meta
    ma solo una storia ancora da scrivere
    Non c'è giustizia né verità,
    ma solo paure represse nel nulla,
    un cammino verso la luce
    nell'anima di chi ha dimenticato.
    Roberto Todini
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Roberto Todini

      Al di là del vetro

      Mistero di un confine fragile,
      disperso nel suo universo
      alla ricerca di immagini riflessi nella mente.
      Ricordi confusi nella realtà,
      aria di memorie conservate per riserva,
      eternità di gioie trapelate
      attraverso un respiro di solitudine,
      ricerca di risposte mai avute,
      sguardi persi nell'infinito di vite incontrate,
      di sorrisi spezzati,
      di lacrime che riempiono quel vaso senza fine.

      Orme nella sabbia si allontanano
      senza meta,
      verso un orizzonte senza confini,
      onde senza suono rimettono ricordi
      di sguardi dissolti del passato.
      Voce soffusa che appanna la verità,
      nascondendo l'immagine del tempo della vita.
      Uno sguardo perso nell'anima,
      storia di una fenice rinata da ceneri,
      ferite guarite da lacrime d'amore,
      mistero dell'essenza.
      Roberto Todini
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Roberto Todini

        Ricordo

        Tempi che erano
        momenti e sorrisi scolpiti
        su rocce del tempo.
        Tu nei miei sguardi
        tu nei miei ricordi
        solo tu dentro me.
        Solo, navigo verso orizzonti
        senza meta, senza dimora
        solo luce, solo essenza.
        Onde sussultano la mia anima
        vento soffia nel cuore
        un giorno nuovo
        un solo ricordo, TU.
        Gloria infinita di sguardi mai dimenticati
        gioia di momenti senza tempo
        passi nella sabbia alla deriva
        lungo il mare della Vita.
        Un vuoto da colmare
        una lacrima da asciugare
        un cuore da amare
        tutto intorno l'essenza di TE
        un solo bellissimo ricordo senza tramonto.
        Roberto Todini
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Roberto Todini

          Cambiare

          Scelte pesanti a volte stordenti
          lambire scelte sconvenienti
          cercare risposte senza domande
          mistero di strada, mistero di Vita.
          Sguardi leggeri, quasi timidi
          penetrazione di desideri incompiuti
          dispersi nella nebbia all'imbrunire
          di un tempo passato.
          Carezze dimenticate nei ricordi
          gioie di attimi segnati dal tempo
          sorrisi di candidi pensieri
          calore di abbracci unici.
          Pagine di memoria si perdono
          parole che cambiano al vento
          speranza all'alba di un risveglio
          desiderio di orizzonti nuovi.
          Orizzonti senza fine
          senza un perché ma infiniti
          alla ricerca continua
          di un nuovo mondo
          di un nuovo amore
          di un senso
          di un perché
          di una nuova pace
          di TE
          si cambia.
          Roberto Todini
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Roberto Todini

            Sogno d'inverno

            Paesaggio vestito di bianco
            grigiori di vita nascondi al pensiero,
            riscopri al mondo degno valore
            e un eco di gioia disperdi in me.
            Freddo mattino,
            albori di un tempo,
            splendore e armonia
            di luci e colori.
            Gioco di vento scuote orizzonti
            ove l'occhio si appaga
            beato e felice.
            Silenzio innocente,
            intimo segreto
            riempie vuoti,
            regala la pace,
            dona al mio cuore respiro d'amore,
            infinita saggezza dei giorni passati.
            Orme nascoste da gelida neve
            dolce atmosfera dispersa nell'aria,
            cime svettanti, sentieri scoscesi,
            raccontano gesta di gloria di ieri.
            Stella che spunti tra il bianco mantello
            gioia degli occhi, profumo del bene
            rallegri il cammino di vecchio viandante,
            risplendi al sole donando bellezza.
            Foreste di alberi, maestosi padroni,
            guardiani di sempre, s'innalzano al cielo,
            laghi cristalli, naturale purezza
            saziano piaceri, vuoto dell'anima.
            Un giorno di pace, un giorno di gloria
            un mondo diverso
            nascosto dal tempo,
            riscopro ricordi a me cari.
            Istante che sta per finire,
            sogno d'inverno,
            piacere di vita
            e penso a te.
            Roberto Todini
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Roberto Todini

              Anima pura

              Anima pura,
              nota dai mille suoni
              che ondeggi in un silenzio di passione,
              volgi la tua anima
              verso quell'infinito candido
              dove mille occhi si innalzano al cielo,
              silenziosi,
              alla ricerca di uno sguardo di luna
              che incanti il mio
              e nei sogni trasporti il mio amore,
              per incontrarti e poterti spiare
              e nello sguardo profondo
              potermi ancora innamorare
              per un'ultima volta.
              Cerco dentro me verità, ma non giustizia
              passione, ma non amore
              infinito mistero di Vita.
              E in quel giorno di tenebre
              volgerò lo sguardo verso te,
              sorridendo ancora,
              per un ultima volta, donandoti eternità.
              Roberto Todini
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Roberto Todini

                Il viaggio

                Vai alla deriva,
                senza remi,
                trasportato da quel vento
                che scuote le onde fino alla spiaggia
                per poi accasciarsi nel letto della vita,
                o infrangersi sugli scogli
                contro il frastuono del mondo.
                Ma tu continui a viaggiare
                e la brezza ti trasporta
                verso un orizzonte senza fine,
                dove tutto è niente,
                dove la vita ha speranza,
                ma la morte ha certezza,
                dove le risposte hanno domanda,

                ma non viceversa
                e cerchi in lontananza
                quello sguardo di una volta,
                uno sguardo fatto di miracoli e amore
                e cerchi una terra,
                quella terra che dia speranza all'anima
                e cerchi,
                ma non trovi,
                ma non ti arrendi e prosegui
                e un gabbiano si posa su di te,
                una compagnia inattesa,
                una speranza vicina,
                rinascere di nuovo.
                Roberto Todini
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Roberto Todini

                  Battaglia

                  Intreccio di sguardi senza un perché
                  contemplano memorie di vite perdute,
                  anime disperse dal vento
                  terra di misteri senza passione.
                  Battiti di paura fervono il momento,
                  fredde mani senza sangue
                  impugnano la Vita,
                  attimo di sopravvivenza.
                  Nessuna domanda, nessuna risposta
                  pensieri dimenticati nel vuoto
                  riempiono l'anima,
                  cancellano speranze.
                  Un passato da dimenticare
                  certezza di un mistero senza luce,
                  lancette del tempo ferme nel futuro
                  simbolo di speranza, pace del domani.
                  Eroi da ricordare senza tempo
                  coraggio con paura,
                  onore con lealtà
                  fedeltà alla patria.
                  Un giorno di gloria senza futuro
                  un ultimo grido dell'anima
                  un solo destino, un'alba di sangue
                  nessun vincitore.... nessun vinto
                  il momento è giunto.
                  Roberto Todini
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Roberto Todini

                    Schindler's list

                    Sguardi di memorie fermate dal tempo,
                    anime disperse senza respiro
                    logore di ricordi senza fine,
                    senza futuro.
                    Storie di nomi sconosciuti
                    di dolori segnati dalle lame,
                    lacrime arrese alla morte
                    di speranze ancora vive.
                    Sentiero misterioso,
                    orizzonti senza fine
                    senza domande,
                    senza un perché.
                    Luci spente offuscano ricordi,
                    amori infiniti rimasti uniti
                    in cerca di risposte
                    che non avranno mai.
                    Cappotto rosso,
                    spensierata giovinezza
                    compagna di giochi
                    ignara del passato.
                    Anima remota della Vita
                    sguardo incredulo e attonito
                    un ultimo giorno senza ritorno
                    un ultimo pensiero senza memoria
                    una gloria infinita per la Tua anima.
                    Un amore eterno nel tuo ricordo.
                    Roberto Todini
                    Vota la poesia: Commenta