Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Roberta

Lui

Lui dorme.
Dorme il vento che frustava la siepe,
dorme la pioggia che lucidava il selciato.

Lui ride.
Ride il sole tra le foglie dell'acero,
ride la neve danzando nel bosco.

Lui è là.
Senza più tempo, senza più spazio,
dove l'occhio si perde
e
resta solo l'eco delle parole.
Roberta Granata
Composta domenica 22 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta