Guardo nei tuoi occhi

Cara mamma guardo nei tuoi occhi,
mi perdo nei tuoi sogni,
rivivo i tuoi ricordi.
Vedo l'smore che mi doni,
vedo le coccole più affettuose che mai,
le premure che mi dai.
I miei pensieri, sono i tuoi,
le mie sofferenze ti danno palpitazione.
Sei il mio angelo custode vivente,
ogni cosa senza di te non potrei far niente.
Sei la vicaria della Vergine santa,
anche lei è stata mamma affettuosa,
una mamma premurosa,
che vuole solo donarci tanto amore
e gioia nella vita,
che solo Gesù si ha la vera vita.
Grazie care mamme per quello che fate,
vi auguro tanti auguri e gioia per i cari figli che amate.
Raffaele Scarpellino
Composta venerdì 30 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di