Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Reginella
Lasciamo i silenzi
ai passaggi delle stelle
e i battiti d'ali ai voli degli uccelli.
Lasciamo i sogni agli angeli
del mare.
Laggiù
ai confini del cielo.
Voglio ballare sulle onde del mattino
sorridere ai boccioli delle rose.
Lasciamo i rimpianti alle foglie
dell'autunno
e i dolori alle storie finite.
Voglio ascoltare
immobile e felice
i lenti luminosi movimenti dell'alba.
Patrizia Gonnella
Composta mercoledì 7 maggio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Reginella

    Pezzi sparsi

    E quando mi perdo con gli occhi
    quando il vento
    dice di no
    Quando il sole cade nell'apatia
    l'amore annega
    e si perde
    tutto scivola nella follia.
    E quando l'aria si fa viola
    quando la luce
    soffoca come fumo
    l'amore urla
    e grida
    e odia
    poi l'estate è arrivata
    ... un lungo respiro...
    recuperare i pezzi sparsi...
    ... del mio cuore...
    Patrizia Gonnella
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Reginella

      Solitudine

      Fredda grotta di silenzi
      bagliori sinistri
      riuscirò ad agitare le mani?
      Più in là si sente
      il rumore profondo del mare...
      ... pochi passi incerti...
      ma ecco che la notte già sta calando
      col suo corpo di pantera
      e con i suoi artigli mi accarezza
      mentre tremando
      assisto impotente all'ira torbida e ululante del vento.
      Patrizia Gonnella
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Reginella

        Ti amo

        Ti amo
        non so come.
        Non so perché.
        Ma so quanto.
        Ti amo
        così,
        con tutto il mio cuore.
        Ti amo
        di un amore puro
        e senza tempo.
        Ti amo
        in silenzio,
        e il mio silenzio si fa grido
        in questa sera
        che scolora
        sotto la pioggia.
        Guardo il mondo
        precipitare nei tombini.
        Piango
        ricordandoti.
        Ti amo
        di un amore segreto
        lacerante
        senza futuro.
        Patrizia Gonnella
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Reginella

          Lascia

          Lascia un fiore tra le mie mani
          ti prego
          lascia uno strascico di sere appassionate
          un ricordo
          mio fra tutti
          maledettamente struggente.
          Lascia la tua mano su di me
          ti prego
          e i tuoi occhi nei miei
          e un futuro di sere fresche come acqua.
          Angelo sei un marchio sulla pelle dell'anima.
          Giovani
          E milioni di cascate ci cadranno addosso,
          lascia che ti baci
          qui
          tra il fumo e i profumi
          e il suono dei flauti che piove sulla piazza deserta di gente.
          Ho un brivido strano...
          sei una porta sul mondo dei fantasmi.
          Patrizia Gonnella
          Composta sabato 28 maggio 2011
          Vota la poesia: Commenta