Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CICORIA50

Ti amo

Ti amo
anche se non sei carne della mia carne,
anche se parli un'altra lingua,
anche se hai altre convinzioni,
siano esse culturali o religiose,
politiche o sociali,
ti amo
perché sei l'immagine vivente della nostra fonte,
il profilo del disegno impresso nel nostro DNA,
l'icona dell'amore che ci ha generati,
dandoci occhi per sorridere e orecchi per ascoltare,
mani per accogliere e carezzare, e
una bocca per baciare.
Quand'anche ti rifiutassi di sorridere, ascoltare, accogliere o baciare,
quand'anche mi scacciassi benché cerchi rifugio presso di te,
ancor ti amo perché rimani il riflesso della sua libertà sovrana
e con la stessa libertà continuo a tenderti la mano!
Paolo Iarocci
Composta sabato 7 novembre 2015
Vota la poesia: Commenta