Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Paolo Annibali

Il tuo bacio

Il tuo bacio
è il fragore
d'una galassia
nascente,
è piuma leggera
d'angelica ala,
il tocco della palma
sul mio viso,
graziosa aurora
d'ogni dì
il riso innocente
e fulgore di speme
in occhi di Donna.

Sei stella,
ma hai ombre
di malinconia,
profumi di Cielo,
e pur di terra, imperlata
d'ingiuste lacrime,
Io, indegno cantore
di sentimenti
son qui, in attesa:
la tua anima è ferita
e fluirà dalla fenditura
una stilla d'Eterno,
balsamo per il mio cuore,
gioiosa luce d'Amore.
Paolo Annibali
Composta martedì 18 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Paolo Annibali

    Venticinque Dicembre

    Una donna, suo marito,
    un muro diroccato,
    l'unico riparo,
    si scambiano
    teneri sorrisi,
    fulgidi sguardi
    mentre ulula il vento, là fuori
    e fiocchi d'innocenza
    s'infrangono sui vetri
    di locande sprangate,
    ostili, come può esserlo
    il cuore dell'uomo
    che non sa più sperare.

    D'improvviso, nell'aria,
    si spandono vagiti:
    una tempesta nei cuori
    questo strano Amore
    che mai nulla pretende,
    eppur mai vano
    perché scalda l'alma
    con un sorriso
    e prendendo la tua mano
    ti conduce verso l'Infinito,
    anzi, ancor più lontano.
    Paolo Annibali
    Composta domenica 23 dicembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Paolo Annibali

      Ritrovarsi

      Ti ho cercata negli occhi
      delle altre donne,
      ho intravisto
      nel candore
      del loro sorriso
      il riflesso del tuo volto,
      il vento ha raccolto
      mille volte i miei sospiri,
      e ognuno di loro
      sussurrava il tuo nome,
      ha anelato, il mio cuore,
      esserti accanto.

      Infine ti ho trovata,
      lo sguardo profondo
      come le notti d'Oriente,
      ho ammirato e desiderato
      le tue labbra, disegnate
      come un raffinato
      scrigno d'ebano,
      poi, perduto
      nell'elisir d'un bacio
      mi son ridestato
      sulle sponde
      della tua anima,
      accogliendola,
      con gioia,
      nella mia vita.
      Amandoti.
      Paolo Annibali
      Composta martedì 11 settembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Paolo Annibali

        Emozioni in Settembre

        Cara, presto! Vieni ad osservare il Cielo al tramonto... Ha i colori di un opale,
        azzurro come la tua anima e si sa è la sua tela naturale,
        venato da soffici nuvole d'ardente rosso,
        è la tinta del tuo sublime cuore quando pulsa a più non posso,
        ecco ora far capolino il Sole, coi suoi ultimi tenui raggi, Dio mio quant'è tenero
        ed è d'oro come il tuo leggiadro pensiero.
        Infine il verde delle fronde, tacite astanti di tale meraviglia, principessa mia adorata,
        è l'immortal Speranza, che sin dal primo giorno con te, in me è sbocciata.
        Paolo Annibali
        Composta domenica 20 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Paolo Annibali
          Il dolore è un deserto cosparso di pietre aguzze,
          labbra riarse dal caldo impediscono anche solo una supplica,
          ogni passo è una straziante fitta al cuore
          ma alla fine, con un gemito commosso,
          nel suolo imbevuto di lacrime
          e screziato di sangue innocente,
          si aprirà una voragine,
          sgorgherà agognata acqua fresca,
          un provvidenziale ristoro al viandante
          e variopinti germogli sbocceranno dalla terra ferita,
          teneri ambasciatori di Speranza, Gioia e di Vita.
          Paolo Annibali
          Composta martedì 28 agosto 2012
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Paolo Annibali

            Per un matrimonio

            Come il Sole
            sorgendo sul mare
            disegna un sentiero d'oro,
            per indicare ai marinai la vera rotta,
            mentre una dolce brezza
            gonfia le vele dell'imbarcazione,
            sospingendola alla volta della loro meta,
            così Gesù Cristo che ogni giorno
            nasce nel mare dei vostri cuori,
            lo irradi del suo amore,
            affinché mano nella mano
            con i vostri figli,
            proseguiate felici sul sentiero della Vita
            verso di Lui,
            accompagnati dal soffio gentile
            dello Spirito Santo.
            Paolo Annibali
            Composta domenica 20 novembre 2011
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Paolo Annibali

              Quante anime...

              Anime di Donne, di madri e mogli
              che hanno gioito e sofferto,
              riso e pianto, che hanno amato;
              anime di Uomini, padri e mariti
              che con le Donne hanno
              condiviso gioie e dolori,
              hanno riso insieme,
              pianto, appoggiati l'uno
              sulla spalla dell'altra,
              che si sono consolati
              a vicenda o che sono
              stati consolati dal loro parroco,
              quante anime poi di bambini,
              che con i loro solari sorrisi
              hanno rischiarato anime di genitori,
              scaldato i loro cuori con un tenero abbraccio,
              innocenti angeli che han trovato la certezza,
              nei momenti di smarrimento,
              soltanto con uno sguardo di mamma e papà,
              ed ora sono piccole guide celesti,
              che scherzano con santi e stelle
              e accompagnano anime in Cielo.
              Paolo Annibali
              Composta mercoledì 30 maggio 2012
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Paolo Annibali

                Alla Notte

                La Notte, taciturna signora,
                vaga su montagne e colline,
                dei mari carpisce i misteri,
                avvolge i torpidi sensi
                nel nero velluto
                del suo mantello
                che ha mille ferite di luce
                e ogni creatura conduce
                in foreste d'insonni pensieri
                e su arcobaleni d'inusitate speranze,
                nel sereno reame dei sogni,
                ove gli angeli apron le danze.
                Paolo Annibali
                Composta venerdì 15 giugno 2012
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Paolo Annibali

                  Poesia è Vita

                  Poesia è il caldo schiudersi di labbra
                  nell'amoroso afflato degli amanti,
                  Poesia è il tenero lembo di luce
                  in una stilla di pianto,
                  Poesia è l'urlo al Cielo
                  di chi pretende un responso
                  alle domande del cuore,
                  Poesia è dolore di genitori,
                  di figli incompresi
                  ma anche il sorriso
                  di famiglie felici,
                  Poesia è una nuova vita,
                  sorta per illuminare il creato,
                  Poesia è il glorioso sangue di martiri,
                  d'infanti ancor profumati di Paradiso,
                  di soldati pagati un nulla
                  per veder affiochire
                  la fiamma della loro esistenza,
                  in pulviscoli di polvere e sudore.
                  Poesia son io, lo è ciascuno di voi,
                  perché in tutti noi
                  vibra una scintilla d'Amore.
                  Lei, la Poesia, è Vita.
                  Paolo Annibali
                  Composta venerdì 27 luglio 2012
                  Vota la poesia: Commenta