Scritta da: Massimo Pacini

Verso la luce

Giorno e notte
Luce e ombra
Bianco e nero
l'eterna lotta tra il bene e il male
Solo tenebre attorno a me
Ho paura di perdermi
Ho paura di non farcela
All'improvviso una Luce
Sei Tu, Amico mio
Ti ho riconosciuto subito
Non potevi che essere Tu a brillare in mezzo al buio
Camminiamo insieme, Ti prego
Aspettiamo insieme che le tenebre si arrestino,
che nasca il nuovo giorno,
che venga la nuova Vita
Avere Te vicino è la mia salvezza
Avere Te vicino è la mia gioia
Grazie a Te mi accendo di speranza
Andiamo insieme verso la Luce, Amico mio
Qualunque cosa ci succederà la affronteremo
Qualunque cosa ci succederà sarà più bella
Qualunque cosa.
Massimo Pacini
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di