Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Pleasance Carroll
Mi ostino
ad attendere accanto
ad un telefono
muto,
per sentire un solo tuo sospiro,
per la tua risata
che ringiovanisce la pelle del mio cuore.
Ed ero cieca e sorda.
Sotto lo scroscio rapido
e incessante
di parole, mi son vista sepolta.
Ma le labbra della notte
sussurrano un'altra verità,
che la pelle del cuore conosce.
Nel caldo abbraccio
del buio
sento la tua mano che stringe
la mia.
E l'amore annulla tutte le distanze,
La pelle del mio cuore e del tuo
rinascono insieme
ad ogni risata.
Martina Conti
Composta mercoledì 15 aprile 2020
Vota la poesia: Commenta