Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Genisar

A Lia

Dolcissimo mio complemento
la vita ci elargisce
piccoli e immensi dolori
ma anche momenti di intensa gioia...
come quando,
tra navigli e scogli di carbone liscio,
ci unimmo
a guisa di lingue di fuoco che,
danzando sinuosamente
l'una attorno all'altra,
si scambiano passione e calore;
e il fuoco,
col suo potere incantatorio,
dai tuoi occhi non staccava i miei;
su quella spiaggia,
mentre frammenti di luna
galleggiavano sul mare,
una notte d'agosto, purtroppo,
nacque solo una canzone
ch'è però,
di ciò che mi rimane da vivere,
la colonna sonora...
tuo per l'eternità.
Mario Sargeni
Composta martedì 9 agosto 2005
Vota la poesia: Commenta